Parco Fluviale

Il Parco Fluviale è un percorso naturalistico che si snoda lungo le sponde del fiume Liri per unire le città di Isola del Liri e Sora.

Biblioteca Modesto Galante

Ad Isola del Liri, il percorso del Parco fluviale inizia dal ponte di Roma, dal quale si accede ad un’area verde attrezzata nel mezzo della quale sorge la Biblioteca Comunale Modesto Galante. Il percorso prosegue affacciandosi sulla Cascata del Valcatoio.

Alle spalle dell’edificio che ospitava il vecchio mattatoio, il percorso continua in salita lungo i fianchi della collina di San Sebastiano fino a raggiungere la diga che si trova alle spalle del castello ducale Boncompagni-Viscogliosi.

Qui il sentiero di biforca. Procedendo verso destra, lungo il pendio della collina, ci si inoltra in una macchia boschiva che costeggia il corso del fiume Liri. Si giunge in località Remorici.

I ruderi della villa e dell’ex lanificio Ciccodicola

“In località Remorice, lungo la sponda destra del fiume Liri, si affacciano senza disturbi estetici sul mirabile bacino delle cascatelle i ruderi dell’ex lanificio Ciccodicola. Chiusi persino ai vandali e curiosi e protetti da una fitta vegetazione arbustiva, quei muri diroccati giacciono nel più completo abbandono, nascosti e dimenticati.” da Vincenzina Pinelli, Quaderni di ricerca su Isola del Liri – I lanifici e i feltrifici

L’antico Ponte Remorici

Il percorso risale verso la cima per poi scendere fino a viale Barca San Domenico, nei pressi della Fiera di Sora. Al di là del viale, entrando nel comune di Sora, è disposta un’ulteriore area verde. Qui il percorso si interrompe, ma costeggiando il fiume si potranno scorgere, tra la vegetazione i ruderi del Ponte Marmone.

Ruderi del Ponte Marmone

Questo ponte di fattura romana e originariamente a tre arcate, fu edificato nel I secolo a.C. e probabilmente distrutto dalle truppe di Federico II nel 1229. Era nei suoi pressi che i nostri antenati solevano attraversare il Liri a bordo di zattere come mostra questa vecchia cartolina:

Il sentiero selciato segue la sponda del fiume fino a raggiungere il punto dove le acque del Fibreno si congiungono a quelle del Liri nei pressi dell’Abbazia di San Domenico.

Confluenza del Fibreno con il Liri

Il percorso del Parco Fluviale termina qui, ma potrebbe continuare seguendo il corso del Fibreno fino a Carnello.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *