Chiesa di San Giuseppe

La piccola Chiesa di San Giuseppe nasce da una modesta cappella rurale esistente già nel medioevo e all’epoca situata appena fuori dell’abitato. I primi lavori di ampliamento e restauro furono eseguiti per volontà dei Boncompagni nei primi anni del 700. Ulteriori sistemazioni furono invece eseguite a partire dal 1845 a cura della Congregazione della Buona Morte e Orazione che aveva sede nella chiesa e che in quell’anno fu riconosciuta ufficialmente con Decreto Sovrano.

Furono subito costruite le due cappelle laterali che modificarono la pianta esagonale dell’edificio e la chiesa fu dotata di nuovi arredi e delle statue dell’Addolorata e di San Rocco sistemate proprio nelle cappelle.

Chiesa di San Giuseppe

L’edificio è a croce greca con abside semicircolare e con la casa parrocchiale addossata al lato destro. Il prospetto principale presenta quattro lesène di colore chiaro che risaltano con la bellissima tinta rossastra della facciata. Poco sopra il portale c’è un bel mosaico incorniciato e sormontato da un frontone curvilineo risalente alla fine del Novecento e raffigurante la Natività. Una cornice decorata corre sotto il tetto, su cui si ergono il piccolo tamburo ottagonale e il campanile. All’interno la chiesa conferma tutta la sua eleganza con decorazioni pittoriche sulle pareti e marmi policromi nelle due cappelle laterali che ospitano le statue di San Rocco e dell’Addolorata; vi sono anche due piccoli matronei a balconcino e la nicchia, posta alle spalle dell’altare nella zona absidale, che ospita la statua di San Giuseppe risalente alla fine del 700.


Per saperne di più

LOQUIS – i luoghi dell’Isola, la Chiesa di San Giuseppe
podcast a cura di Isola Liri Bike Festival

Bibliografia

Enzo Loffreda, Da borgo medievale a città moderna: lo sviluppo architettonico di Isola del Liri (sec. IX -XX) , Isola del Liri, 2017

Vincenzina Pinelli, Quaderni di Ricerche su Isola del LiriI luoghi di culto e i cimiteri, Editrice M. Pisani, Isola del Liri, 2000