Villa Nota Pisani

In via Borgonuovo, a ridosso del quartiere San Carlo, si sorge quella che fu la dimore della nobile famiglia industriale dei Lefebvre. Si tratta di un edificio dall’architettura assai singolare, almeno per il luogo, essa fu infatti realizzata nei primi dell’Ottocento secondo lo stile allora in voga in Francia come testimoniano gli abbaini, le guglie, i tetti aguzzi che la decorano.

Villa Nota Pisani

A commisionarla fu Carlo Lefebvre, Conte di Balsorano, giunto in Italia a seguito delle campagne napoleoniche, e che nel 1816 fondò ad Isola del Liri la cartiera che portò il nome e da cui ebbe origine il poderoso sviluppo industriale della zona. Il quartiere adiacente prende il nome di San Carlo anche in suo onore.

interni di Villa Nota Pisani

La villa fu poi abitata da Ernesto Lefebvre, figlio di Carlo. Ospitò diversi personaggi illustri tra cui Re Ferdinando II di Borbone. Nei primi del Novecento la proprietà fu acquistata dal Cav. Antonio Pisani e infine ereditata dagli attuali propietari: la famiglia Nota.

un affresco negli interni della villa

Villa Nota Pisani fa oggi parte della Rete delle Dimore Storiche del Lazio. Il parco che la circonda tra fontane e viali di gaia era un tempo molto più esteso, ma non ha perso la sua eleganza e amenità. Gli interni della villa sono decorati con affreschi, trompe l’oeil e papier paint, e illuminate grazie alle splendite vetrate in stile Belle Époque.

veduta d’insieme

Villa Nota Pisani non è normalmente aperta al pubblico, ma può essere affittata come location per eventi privati e cerimonie.


Per saperne di più

Villa Nota Pisani, sito ufficiale